Logistica del freddo e logistica del fresco

  • Logistica del fresco
  • Logistica per prodotti freschi
  • Logistica del freddo

Come intermediario tra produttore e consumatore Torello gestisce un’organizzazione in grado di garantire una copertura del freddo completa esercitando un controllo totale, dal luogo di approvvigionamento a quello di consegna, di diversi generi e/o materie prime alimentari a temperatura controllata (da quello ortofrutticolo a quello ittico passando per quello farmaceutico).

Torello dispone di appropriati mezzi e strutture sia per il trasporto che per la conservazione (dal ricevimento dei prodotti, allo stoccaggio, alla preparazione, al trasporto e alla consegna ai punti vendita) dei prodotti che necessitano di essere gestiti in regime di temperatura controllata, affinché possano giungere al consumo finale mantenendo lo standard qualitativo iniziale.

In fase di trasporto – In particolare per il trasporto stradale, i veicoli rispondono alla normativa europea ATP (Accord Transport Perissable) che definisce le caratteristiche dei mezzi e la temperatura di esercizio prevista per il genere di prodotto trasportato. Il Gruppo Torello risponde a queste necessità del mercato con una flotta multifunzione.

In fase di stoccaggio – La gestione di prodotti a temperatura controllata richiede l’attuazione di procedure logistiche specifiche per ciascun settore. Presso le diverse piattaforme logistiche, circa 27.000 mq di magazzini refrigerati multitemperatura accolgono le movimentazioni in ingresso e in uscita di grandi volumi di merci destinate alla Grande Distribuzione e altri canali commerciali.

Obiettivo Il mantenimento della catena del freddo, nella consapevolezza di aver a che fare con prodotti che arrivano, nella maggior parte dei casi, sulle tavole dei consumatori.
Le disposizioni relative alla catena del freddo stabiliscono che i prodotti non devono assolutamente subire sbalzi di temperatura ma, rimanere entro un determinato intervallo termico, per garantire l’integrità degli stessi.

Logistica per prodotti freschi, surgelati, congelati

La temperatura giusta

I generi alimentari conservati a bassa temperatura vengono suddivisi in due categorie. Quella di lavorazione e conservazione dei prodotti freschi, con intervallo di refrigerazione di 0-4 °C e quella dei prodotti surgelati, mantenuti a temperature comprese tra -22/-25°C per la conservazione, il trasporto e la distribuzione.

Il sistema HACCP

La tutela dell’igiene dei prodotti alimentari è regolamentata da precise norme e l’industria alimentare (incluso chi svolge attività di trasporto alimenti o deposito) deve operare in ogni fase, nel rispetto delle prescrizioni del sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) per la tracciabilità degli stessi.